26-09-2016

APRE IL PRIMO ASILO NIDO DELLA STORIA DI CORNIGLIO

Grazie alla co-progettazione di Proges, Fondazione Cariparma, Fondazione Bonani, del Comune e delle famiglie

Sabato 24 settembre è stato inaugurato il micronido “Mons. Bonani” presso l'Istituto comprensivo di Corniglio. L'intera Comunità del paese ha partecipato all'evento... non solo le mamme e i bimbi ma anche il parroco, gli alpini, le forze dell'ordine, semplici cittadini hanno voluto essere presenti al taglio del nastro.

“Questo asilo è il frutto della tenacia delle mamme di Corniglio che si sono presentate in Comune per richiedere l'apertura di questo servizio essenziale” ha introdotto il sindaco Giuseppe Delsante, che ha citato la “forza esplosiva del vicesindaco Matteo Cattani che è stata indispensabile per raggiungere il risultato”.

“Sono tante le autorità ed Istituzioni che devo ringraziare” ha dichiarato il sindaco. “Grazie al Presidente della Fondazione Cariparma Paolo Andrei e al Presidente della Fondazione Mons. Bonani Luigi Longhi per aver apprezzato il nostro progetto e per i contributi che ci hanno riconosciuto. Grazie alla professionalità della cooperativa Proges che gestirà il servizio e al dirigente scolastico dell'IC di Corniglio Luigi Ughetti. Corniglio non ha mai avuto un asilo. Oggi lo abbiamo. E' un investimento sul futuro del nostro paese e sulla montagna. L'apertura del nido vuole anche essere un segnale di speranza ai nostri concittadini.”

Sono anche intervenuti l'on. Giuseppe Romanini, la consigliera regionale Barbara Lori e il sindaco di Monchio Claudio Moretti in rappresentanza della Provincia di Parma che hanno ricordato quanto sia fondamentale investire sull'infanzia. “Siamo orgogliosi di avere fatto la nostra parte” ha dichiarato Andrei, “in futuro non mancheranno i problemi per sostenere il micronido ma è tanta la volontà della Comunità di avere questo servizio che sono certo ogni difficoltà sarà superata”.

Il presidente di Proges Antonio Costantino ha definito “questo progetto un modello di coprogettazione tra due Fondazioni, l'Amministrazione comunale, la cooperazione sociale da prendere ad esempio per il territorio provinciale.”

Carlotta Carpana coordinatrice pedagogica insieme a Giulia e Serena le educatrici hanno presentato l'importanza oggi di avere servizi "essenziali" su un territorio; E' infine intervenuta Beatrice una mamma, che non è riuscita a nascondere la propria commozione: “Sono azioni concrete come queste che possono consentire alla montagna di sopravvivere.”

“Non ci fermiamo qui” ha concluso Cattani. “A breve tutte le scuole di Corniglio saranno servite dalla connessione con fibra ottica.”

Poi il taglio del nastro. Un lungo applauso ha esternato la soddisfazione di tutti per l'inaugurazione del primo nido della storia di Corniglio.