23-05-2016

Collaborazione tra Nido - Scuola Millecolori e Liceo Artistico Toschi

Nomi e simboli ai diversi ambienti della struttura

Il progetto è nato dal desiderio della Scuola e Nido Millecolori di dare nuovi nomi e simboli alle sezioni e di identificare meglio gli spazi comuni del Nido riportando sulle pareti alcuni elementi che potessero suggerire un’idea di leggerezza e al tempo stesso di magia.

 Un primo step del progetto è stato l’incontro, qualche mese fa, con la Prof.ssa Maria Pia Lucarelli, referente per le collaborazioni con le scuole del territorio.

“Da parte nostra la proposta è stata quella di trovare degli elementi grafici/pittorici che fossero significativi ma anche creativi – afferma Giuseppina Sanelli (Coordinatrice pedagogica del Nido e Scuola dell’Infanzia Millecolori) -. Per i simboli e i nomi delle sezione della Scuola abbiamo suggerito le “pietre preziose” riprendendo una curiosità dei bambini di questa età, per i quali l’elemento scientifico suscita sempre un grande interesse e nello stesso tempo volevamo trasmettere un messaggio ai bambini di valore rispetto al loro essere. Per quanto riguarda invece i simboli delle sezioni del Nido sono state focalizzate alcune tappe dell’evoluzione del gioco nel bambino, proponendo per la sezione piccolissimi “l’oggetto transizionale“ es: il peluche, la copertina che diventano oggetto di valore affettivo; per la sezione piccoli “ le costruzioni”, dove l’incastrare, il mettere in fila sono una conquista; per la sezione grandi “il travestimento” per sperimentarsi in diversi ruoli”.

In un secondo momento sono state presentate alcune proposte progettuali realizzate da Sara Contiero, Irene Venturini, Ettore Vezzosi, allievi della classe IV C di Arti Figurative del Liceo artistico Toschi attraverso le attività di Discipline Pittoriche. Quelle selezionate sono state consegnate e riproposte su parete dagli stessi studenti presenti in struttura il 13 e il 16 maggio per portare a termine il loro lavoro.

L’intervento pittorico sulle pareti del Nido (zona antistante la biblioteca) è stato realizzato con la tecnica dell’acrilico su muro, mentre per le porte della Scuola dell’infanzia i quadretti sono stati realizzati con la tecnica dell’acrilico su cartone telato.

Le porte dell’asilo Nido raffigurano il pupazzo Dudu, realizzato con la tecnica del pastello telato con la presenza di elementi tridimensionali, per dare l’idea di profondità; mentre i quadretti per le porte della scuola materna sono stati realizzati con l’utilizzo di pastelli morbidi su carta Amalfi.

Altro momento di scambio sarà quello del 23 maggio quando i bambini della Scuola dell’Infanzia visiteranno i laboratori i e incontreranno gli studenti del Toschi, riallacciando il percorso educativo dell’anno legato all’arte.