16-05-2017

“Progettualità e progetti: strumenti e approcci”: l’esperienza di Torino Infanzia

Lezione all’Università di Parma sulla progettualità e sui diversi approcci educativi: le esperienze portate dai servizi del Consorzio Torino Infanzia

“I dettagli anche minimi non dovrebbero essere ignorati, perché è solo attraverso di essi che sono possibili i grandi progetti” (San Gerolamo)

La forza di un buon progetto è quella di identificare dei punti fermi sui quali plasmare i passi successivi per costruire qualcosa di concreto basato sull’esperienza. Proprio da questo ha presto le mosse l’incontro “Progettualità e progetti: strumenti, approcci”, tenuto da rappresentanti ed educatrici del Consorzio Torino Infanzia, svoltosi presso l’Università di Parma.

Un appuntamento che rientra nel percorso formativo organizzato da Proges, in collaborazione con l’Ateneo di Parma, incentrato sull’importanza della progettualità nell’educazione per l’infanzia.

Durante la lezione sono state affrontate tematiche quali il cambiamento attraverso la relazione educativa, come il gruppo può essere in grado di costruire e sviluppare maggiormente la sua metodologia di insegnamento attraverso il confronto, la messa in gioco ed il dialogo.

Un racconto che ha preso spunto dalle esperienze dei nidi della Città di Torino, in concessione al Consorzio Torino Infanzia, attraverso l’analisi dei progetti iniziati con l’attenzione per i dettagli, messi a confronto nei gruppi di lavoro, sostenuti e sollecitati dal Coordinamento Pedagogico e dalla formazione. Il tutto in un’ottica di pensiero progettuale.

Ciò che si viene a creare è una circolarità che, partendo dall’osservazione dei bisogni dei bambini, ma anche degli adulti, genera idee progettuali vissute, rilette e verificate in un lavoro continuo dell’èquipe educativa per aprirsi poi a nuove domande generative in grado di proporre punti di vista molteplici ed osservazioni capaci di far nascere nuovi progetti.

A prendere la parola sono state Valentina Costa, direttrice del Consorzio Torino Infanzia, Caludia Ciccardi e Daniela Gambina, Coordinatrici Pedagogiche del Consorzio Torino Infanzia, e 5 educatrici, una per ogni servizio del Consorzio.