15-06-2017

Incontro “Scelte coraggiose: emozioni e ragioni nell’assistenza al malato inguaribile”

Sabato 17 giugno, dalle ore 8,30, nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza si parlerà di coraggio, vicinanza, supporto e umanità

Si parlerà di coraggio, vicinanza, supporto e umanità, si dialogherà, ci si confronterà sulla possibilità di scegliere o non scegliere e si affronterà la paura: questi saranno i temi dell’incontro “Scelte coraggiose: emozioni e ragioni nell’assistenza al malato inguaribile” in programma sabato 17 giugno, dalle ore 8,30, nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza.

Un appuntamento organizzato dall’Hospice “La Casa di Iris”, in collaborazione con Ausl, Associazione “Insieme per l’Hospice” Onlus, Collegio Alberoni e Priscilla Onlus, con il patrocinio del Comune di Piacenza, dell’Ordine dei Medici, della Società italiana Cure Palliative e dell’Ipavsi. Il convegno è accreditato e aperto a operatori sanitari, volontari e cittadini.

Una data, quella del 17 giugno, che celebra la Giornata Nazionale del Sollievo mettendo in luce l’importanza del lavoro svolto all’interno delle strutture di assistenza a malati terminali da parte del personale sanitario.

Nicoletta Crosignani, coordinatrice infermieristica de “La Casa di Iris”, che introdurrà il convegno insieme a Raffaella Bertè, responsabile dell’UOSD di Cure Palliative, sottolinea il ruolo fondamentale della partecipazione dei cittadini all’incontro: “Bisogna confrontarsi con la dimensione umana di chi si trova a vivere accanto ad un malato. Insieme parleremo di coraggio: quando si affronta una malattia il rischio è di non scegliere o di fare scelte dettate non dalla prudenza, ma dalla paura. Dobbiamo ragionare su come il coraggio non sia da confondere con l’avventatezza, ma sia essenziale nel decidere di percorrere, proseguire o interrompere un trattamento, di stare insieme al malato in situazioni scomode e difficili”.

Ad aprire il convegno sarà il sindaco Paolo Dosi, il vescovo Gianni Ambrosio, la presidente del collegio Ipavsi Maria Genesi, il presidente dell’Ordine dei Medici Augusto Pagani e il Direttore del Dipartimento di Oncoematologia dell’Ausl Luigi Cavanna.