13-10-2017

Seminario “Comunicare la salute mentale”

Un momento di dialogo aperto e confronto con esperti, in programma Mercoledì 25 Ottobre

Utilizzare le tecnologie, siano esse nuove o tradizionali, per un’attività al servizio della salute che possa andare oltre lo stigma e i pregiudizi, attraverso un dialogo aperto al confronto ed allo sviluppo. Ecco quindi che autori, istituzioni, terzo settore, utenti, familiari e cittadini si troveranno insieme a comunicare e mettere in campo le reciproche esperienze durante “Comunicare la salute mentale”, il seminario organizzato dall’AUSL in programma Mercoledì 25 Ottobre, dalle ore 14.30 alle 17.30, presso la Sala Riunioni DAI-SMDP - Casa della Salute Parma Centro Largo Natale Palli, 1/b. L’evento è inserito nella Rassegna "La salute della salute Mentale" 2017

L’idea da cui prende le mosse l’incontro è quella di riflettere su come i nuovi canali di comunicazione e le varie modalità di diffusione (online, etere, social) siano in grado di contribuire a raccontare correttamente e fare conoscere attività e servizi per la salute mentale, nonché a come strumenti diversi possano promuovere la salute e facilitare la partecipazione, i progetti e l’inclusione sociale.

 

PROGRAMMA

14.30 - Saluti e introduzione

 Pietro Pellegrini - Patrizia Ceroni

14.45 - “Comunicare per educare alla salute: la sfida dell'Azienda sanitaria”

Alberto Nico

15.15 - “Un posto in cui sono stato”: esito del Laboratorio di sceneggiatura collettiva

 Gianpaolo Bigoli - Federica Montani, Consorzio di Solidarietà Sociale

15.45 - Modalità e contenuti della comunicazione nella lotta allo stigma

 Beatrice Bergamasco - Ilaria Gandolfi, Associazione ITACA

16.05 -  “Noi, con voi, insieme” progetto Scuola Media Noceto

 Giuseppe Colacresi, Cooperativa Proges

16.25 -  “Scuola primaria Cocconi”

 Mirco De Riva, Cooperativa Cabiria

16.55 -  “Mezz’ora prima che arrivi Cinzia”

 Massimo Scaffardi, Cooperativa Aurora Domus

17.15 - “Crescere insieme”

 Vanessa Gandi, Consorzio Fantasia

17.30 - Conclusione

Allegati