17-08-2015

“Cittadini più coinvolti e sicuri”

Iniziativa del Comune di Milano, in collaborazione con Proges e rivolta a soggetti fragili

La grande città aumenta la percezione di insicurezza alimentata dalla solitudine, dall’isolamento e dalla possibile perdita dell’autonomia. Sono problemi che possono trovare risposta in interventi flessibili, personalizzati e a favore della buona domiciliarità per evitare peggioramenti che richiedano azioni emergenziali ed urgenti.

Agire prevenendo e coinvolgendo le persone e le famiglie, per conservare una vita quotidiana di qualità, dignitosa e sostenibile, sono gli obiettivi che rientrano nel progetto “Cittadini più coinvolti e sicuri” un’iniziativa del Comune di Milano, in collaborazione con Proges, rivolta a soggetti deboli.

Nello specifico, si tratta di un programma di assistenza domiciliare, culturalmente innovativa, monitorato a distanza e dotato di tecnologia, eseguito da figure tutor che, affiancandosi alle persone, quelle più fragili e in difficoltà, agiscono con esse, mettendo in campo semplici azioni di supporto alla vita quotidiana. Ha come macro obiettivo l’incremento della sicurezza psico-fisica permettendo ad ognuno di dotarsi di strumenti SALVAVITA e di uscire dall’anonimato, mira inoltre a favorire la permanenza presso il proprio domicilio affrontando insieme l’evoluzione dei bisogni: trattasi pertanto di un metodo operativo “ad personam”, proponibile a tutta la cittadinanza.

L’intento è quello di dare benessere psicologico con un coinvolgimento attivo di tutela della salute e della sicurezza attraverso l’uso della tecnologia digitale pensata per la prevenzione e per l’inclusione sociale.

In cosa consiste:

-          Coinvolgimento e monitoraggio a distanza dei cittadini (in primis dei soggetti a rischio: anziani, disabili, adulti in difficoltà, migranti…) e della loro realtà abitativa e sociale;

-          Predisposizione della BUSTA NUMERI E DATI UTILI, uso di I.C.E. (In Caso d’Emergenza) e della C.I.S. (Carta d’Identità Salvavita);

-          Informazione ed educazione a comportamenti adeguati nella vita quotidiana;

-          Collaborazione con i Medici di Medicina Generale (MMG, ex Medici di Base) per la gestione aggiornata del proprio profilo medico-sanitario;

-          Collaborazione con la medicina d’urgenza sul tema del Salvavita;

-          Sviluppo dell’iniziativa “ Condominio Sicuro”:

 

La collaborazione con l’interessato avviene per via telefonica e con incontri concordati. L’adesione è gratuita.

E’ possibile aderire al progetto telefonando presso RSA “Casa per Coniugi”, Via dei Cinquecento 19, Milano

al n. 02 5392964 il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 20.00.

La Dott.ssa Stefania Zazzi del Comune di Milano, è responsabile del progetto.

Recapiti: stefania.zazzi@comune.milano.it – Tel. 02.88463047