21-11-2016

Presentata la struttura rinnovata di Casa Scarzara

Per anni riservata solo ai malati di Sclerosi Multipla, oggi Casa Scarzara si propone con una nuova destinazione d'uso pronta destinata ad accogliere persone con differenti disabilità

E' stata presentata la struttura rinnovata di Casa Scarzara. Per anni riservata solo ai malati di Sclerosi Multipla, oggi si propone con una nuova destinazione d'uso pronta ad accogliere persone con differenti disabilità. Un risultato importante ottenuto grazie alla presa in carico della gestione da parte della Cooperativa Proges, dopo una procedura ad evidenza pubblica e secondo la normativa dell’accreditamento della Regione Emilia-Romagna per i Centri Socio-Riabilitativi dedicati a Disabili Adulti, e ad un protocollo d’intesa siglato con AISM nazionale. Il Comune di Parma mette così a disposizione dei cittadini disabili e delle loro famiglie un centro socio-riabilitativo all’avanguardia.

Un luogo volto a mantenere, promuovere e potenziare le differenti capacità individuali e l'inclusione sociale delle persone con disabilità adulta, un luogo all'interno del quale potersi sentire accolti, accuditi e tranquilli come a casa propria.

Alla giornata di presentazione sono intervenuti l'assessore al welfare del Comune, Laura Rossi; Antonio Costantino, presidente della Cooperativa Proges; Francesco Mion, responsabile area disabili Proges; Annalisa Rolli della Struttura Operativa Non Autosufficienza del Comune; il presidente di Aism Parma Oriella Magnani e Giuseppina Ciotti, direttrice del Distretto di Parma Ausl.

“Inauguriamo oggi – ha spiegato l'assessore Laura Rossiuna struttura pienamente operativa che ha alle spalle una lunga storia e che oggi torna a nuova vita grazie all'impegno di diversi attori tra cui Aism – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Ausl – Parma, Comune e Proges. La struttura è stata trasformata in centro diurno per persone con disabilità non solo di tipo motorio ed è operativa rispondendo alle esigenze del territorio”.

Antonio Costantino, presidente Proges, ha voluto sottolineare l'impegno e la professionalità con cui Proges opera da 25 anni nel settore socio-sanitario, un'esperienza che viene messa a disposizione ogni giorno per garantire il miglior servizio possibile: “Il nostro è un impegno costante basato sulla professionalità e sull'umanità, perché solo mettendoci il cuore è possibile fare di questo luogo una vera e propria famiglia”.

Complimenti e soddisfazione espressi dalla dottoressa Giuseppina Ciotti, direttore del distretto di Parma Ausl e dalla presidente di Aism Parma Oriella Magnani.
Francesco Mion, responsabile area disabili Proges, si è invece soffermato sulle caratteristiche della struttura: Casa Scarzara si sviluppa su due piani; al piano terreno vi sono gli ospiti residenziali e diurni, mentre al primo piano le camere per gli ospiti residenziali. Al momento, sono presenti 12 ospiti, di cui 7 residenziali e 5 del Centro Diurno, su una potenzialità di 15 posti disponibili complessivamente.

Guarda la Gallery